progetti

 

  • Finalità: diffondere la cultura della prevenzione oncologica nei giovani.
  • Destinatari: allievi delle scuole medie inferiori e superiori della Provincia di Udine.
  • Risorse: medici e collaboratori volontari.
  • Contenuti: informazione sulla natura e sullo sviluppo dei tumori, analisi di stili di vita (alimentazione, fumo, alcool, droga), importanza della prevenzione.

La Sezione Provinciale di Udine della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), organizza un’attività gratuita, rivolta agli studenti delle Scuole Medie Superiori

  • per una efficace prevenzione delle dipendenze da fumo ed alcool
  • per uno stile di vita sano
  • per una corretta alimentazione

 allo scopo di contribuire alla diffusione ed al consolidamento della cultura della prevenzione oncologica. 

Il progetto, dal titolo

CULTURA DELLA PREVENZIONE ONCOLOGICA”

sarà realizzato gratuitamente, presso gli Istituti scolastici interessati, con l’intervento qualificato di medici e volontari della LILT.

 

Al progetto hanno dato forma tre obiettivi fondamentali:

  • trasmettere ai giovani la consapevolezza che "prevenire è vivere";
  • convincere i giovani che per fare una buona prevenzione è necessaria un’informazione scientificamente corretta;
  • arrivare attraverso i ragazzi alle loro famiglie.

 

ATTIVITA’ PREVISTE:

1. L’attività che ha per titolo “I tumori: conoscenza e coscienza della prevenzione” risulta particolarmente adatta a ragazzi di 15-16 anni. In essa è prevista la partecipazione attiva degli studenti che vengono sottoposti in momenti diversi a due questionari. Il medico, che incontra due volte gli studenti, utilizza le risposte date ai questionari discutendo, integrando e correggendo le informazioni e le opinioni che le classi stesse hanno espresso inizialmente e dopo il primo incontro. Il metodo è coinvolgente perché usa l’informatica per configurare in tempo reale in grafici dimostrativi le risposte cumulative degli studenti.

2. La seconda attività consiste in una serie di conferenze-dibattito rivolte a studenti di varie età in relazione ai diversi argomenti trattati e alcuni di questi sono specificamente riservati alle classi finali.

3. Nel corso della primavera 2015, in occasione della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica, il Gruppo Scuola della LILT organizzerà la quinta edizione della staffetta non competitiva “LILT 4x1000 – Arrivo prima io” dal doppio significato evidente per la vita e per la salute, cui potranno partecipare, con squadre di allievi e di personale docente e non docente, tutte le Scuole Superiori interessate.

Il progetto “CULTURA DELLA PREVENZIONE ONCOLOGICA” è stato formulato e viene attuato dai componenti del Gruppo Scuola della Sezione Provinciale di Udine della LILT.

Gli istituti interessati all’iniziativa possono segnalare tale interesse alla Segreteria della LILT (0432 548999, ore 9.00-13.00 dal lunedì al venerdì) e confermare l’adesione al progetto entro la fine del mese di ottobre

PROGRAMMA DELLE ATTIVITA' PREVISTE E SVOLTE:

A. Per le classi seconde e terze

Si ritiene utile che gli studenti che frequentano le classi seconda e terza siano protagonisti attivi del progetto dal titolo “I tumori: conoscenza e coscienza della prevenzione”. La durata complessiva del lavoro previsto per ciascuna classe è di circa un mese e mezzo al fine di lasciare una traccia forte del messaggio proposto.
Nello specifico le fasi del progetto sono attualmente le seguenti:

incontro preliminare

Ai rappresentanti di classe di ciascun Istituto e ai loro docenti viene presentato il Progetto e la sua modalità;

1° incontro

a) avviene con gruppi di 2 classi al massimo. Agli allievi è somministrato il questionario d’ingresso che viene compilato velocemente. Gli studenti comunicano, per alzata di mano, le loro risposte al formatore/operatore permettendogli così di costruire in tempo reale (usando un software opportuno) i corrispondenti grafici statistici che vengono proiettati su uno schermo;

b) il formatore/operatore dà informazioni sui tumori (che cosa sono, come si generano, come si sviluppano, ecc.) in modo che i ragazzi possano capire il perché di certe “regole comportamentali”, risponde alle loro domande e utilizza i dati dei questionari in una discussione che vede protagonisti gli studenti;

c) alla fine dell’incontro avviene la distribuzione del questionario di controllo che gli allievi riconsegneranno a posteriori. I dati di questo questionario diventano poi parte integrante del database, che, convertito in grafici, costituisce la base di discussione del 2° incontro.

2 ° incontro

A questo incontro partecipano insieme tutti gli allievi delle classi dell’Istituto coinvolte nel Progetto per discutere sui dati del questionario di controllo e per approfondire ulteriormente l’argomento.

B. Per le classi quarte e quinte

A completamento del Progetto “ I tumori: conoscenza e coscienza della prevenzione”, agli studenti che frequentano le classi quarte e quinte vengono proposte conferenze-dibattito di approfondimento su temi legati prevalentemente alla malattia tumorale , tenute dai medici volontari della LILT della sezione di Udine e da altri specialisti che partecipano gratuitamente all’iniziativa.

Alcuni titoli:

  • Ai confini della vita: gli stati avanzati della malattia, coma e stati vegetativi.
  • La giovane donna e la prevenzione oncologica.
  • La Nutrizione: dalla normalità alla patologia.
  • Le cellule staminali: che cosa sono? Che relazione hanno con i tumori?
  • L’uomo è quello che mangia.
  • Prevenire il melanoma. 

Ed anche, al margine dell’attività specifica indicata inizialmente, ma con un adeguamento più corrente nell’ambito della Prevenzione:

  • Conoscenza e coscienza del rischio sulla strada e nella vita – suddiviso in due conferenze abbinate: 
    • Viaggio tra pericolo e rischio, con destinazione sicurezza
    • Traumi cranici e spinali della strada. 

Anche in questa attività molto spazio è lasciato agli interventi degli studenti.16-01-20-MV-SCUOLE-MEDIE-LI

 


 PROTOCOLLO D'INTESA MIUR-LILT

Protocollo d'intesa MIUR-LILT, sottoscritto il 24 ottobre 2018 a Roma dal Ministro Bussetti ed il Presidente Nazionale LILT prof. Francesco Schittulli, per promuovere, nelle scuole di ogni ordine e grado, modelli di informazione ed educazione alla salute, ai corretti stili di vita e alla prevenzione dei tumori.

Leggi tutto


 

 

ARCHIVIO:

Progetto Scuola Anno 2017-2018

Progetto Scuola Anno 2016-2017

Progetto Scuola Anno 2015-2016

Progetto Scuola Anno 2014-2015

Progetto Scuola Anno 2013-2014

Progetto Scuola Anno 2012-2013